Inviato da il
SOCIAL:

Come perdere 1 kg in meno a settimana: è possibile

Regola numero uno: non strafare, anche quando si parla di dieta.

Come perdere 1 kg in meno a settimana: è possibile

Regola numero uno: non strafare, anche quando si parla di dieta. Esatto, questa norma di buon senso vale anche in questo campo. Dimagrire, infatti, vuol dire cambiare il rapporto tra massa grassa e massa magra e non è qualcosa che può accadere senza limiti. Così, per esempio, una dieta che promette dimagrimenti miracolosi di molti chili a settimana deve subito farci diffidare: non è possibile né salutare.
Il dimagrimento di un chilo a settimana, invece, cioè circa 7000cal è l’obiettivo massimo (e possibile) che possiamo prefiggerci: tutto il negativo in più segnato dalla bilancia è dovuto probabilmente alla perdita d’acqua, che poi si finisce per recuperare in qualche giorno. Un kg è anche un traguardo perfetto perché consente di non demotivarsi davanti a obiettivi irraggiungibili, ma anche di avere risultati tangibili in tempi brevi, aspetto importante perché in ogni dieta la motivazione è fondamentale.

Perdere un chilo a settimana: le regole

Per perdere 1 kg a settimana, bisogna risparmiare circa 800/1000 kcal al giorno: non vi è una regola fissa per farlo, così come non esiste una dieta universale, ma ciascun regime dietetico va modulato secondo le specifiche esigenze individuali. Esistono, però, delle norme fondamentali sempre valide:

l’esercizio fisico, innanzitutto, aiuta moltissimo. Non è indispensabile seguire un elaborato corso in palestra, basta mezz’ora di attività aerobica (anche solo camminare a passo spedito) al giorno o anche, semplicemente, un po’ di accortezza: per esempio, è un’ottima abitudine fare le scale anziché prendere l’ascensore e camminare per casa anziché starsene fermi;

- bisogna mangiare di meno, ma soprattutto meglio: è bene variare il più possibile gli alimenti, limitare al massimo le sostanze grasse, eliminare fritti, condimenti e salse;

- meglio non pesarsi tutti i giorni perché il peso può essere influenzato dall’equilibrio idrico che cambia quotidianamente; i progressi di una dieta sana ed equilibrata li noteremo sentendoci più in forma e notando che i pantaloni sono più comodi;

- è fondamentale bere molto, almeno 2 litri d’acqua al giorno, che non solo è salutare, ma aiuta anche a sentir meno la fame;

- è importante avere cognizione dell’apporto calorico e dei nutrienti di ogni cibo, il che consente di fare scelte consapevoli a tavola (e dunque di mangiare un alimento ipercalorico e grasso solo se se ne ha veramente voglia e non tanto per):

- bisogna ridurre al minimo indispensabile le bibite e le bevande alcoliche;

- è buona norma fare piccoli e leggeri spuntini durante il giorno, in modo da non arrivare ai tre pasti principali troppo affamati, evitando però con cura gli snack ipercalorici preconfezionati, preferendo, invece, un frutto, una verdura o uno yogurt;

- è utile mangiare lentamente, per dare tempo al cervello di avvertire il senso di sazietà;

- bisogna cercare di dormire sempre sette-otto ore per notte, il che consente di bruciare meglio le calorie nel corso della giornata successiva.

 

http://www.melarossa.it/

Se trovi questo articolo su un blog diverso da "net1news.org" si tratta probabilmente di una copia non autorizzata. L'indirizzo originale di questo articolo è: Come perdere 1 kg in meno a settimana: è possibile scritto da .